Allerta Meteo, possibili forti temporali, nuovo avviso della protezione civile: instabilità in tutt’Italia

Allerta Meteo, la riporta METEOWEB La vasta area depressionaria, che da alcuni giorni insiste sull’Italia, favorirà il transito di un nuovo impulso perturbato sulle regioni settentrionali determinando, nel corso delle prossime ore, nuove precipitazioni a prevalente carattere temporalesco, particolarmente su Lombardia e Piemonte.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse.

Localmente i fenomeni si spingeranno anche la medio-bassa Toscana, la fascia pedemontana e le alte pianure mentre tra la tarda serata e la notte assisteremo a una recrudescenza dei fenomeni su Alpi e Prealpi con rovesci e temporali in marcia verso la Val Padana centro occidentale.

Lunedì 7 i temporali interesseranno al mattino buona parte del Nordovest, con fenomeni localmente intensi a Milano, Cuneo, Torino, Asti, sulle province di Piacenza, Parma, Modena e sul veronese.

Dopo metà giornata e in serata attenzione sulla Toscana, soprattutto tra Pisa, Firenze, Livorno, Siena, in direzione del grossetano, dell’Umbria e poi il Lazio, con piogge su Roma, Viterbo, Rieti, Frosinone.

Precipitazioni a carattere temporalesco, ma alternati a schiarite, sulla Campania fino a Napoli e Salerno, Benevento e sulla Basilicata. Il maltempo non lascia nemmeno la Sardegna, specie l’Ogliastra.

Temporali attesi Lunedì 7 Maggio

Da metà settimana invece un nucleo fresco e instabile è pronto a raggiungere il mar Adriatico, dopo essere partito dal Nord Europa.

Mercoledì 9 – scrive invece IlMeteo – prime piogge e temporali interessano subito le province venete, specie il vicentino, il trevigiano, il bellunese, il Friuli Venezia-Giulia e l’Emilia-Romagna con piogge sparse su ferrarese, ravennate e bolognese.

Instabile anche sull’Appennino tosco-emiliano, con possibili confinamenti verso lo spezzino e l’alta Toscana.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *