La Germania si è comprata tutti gli aeroporti della Grecia: ecco come sta devastando ed umiliando il Paese ellenico!

 

 

Ora la Germania si compra tutti gli aeroporti della Grecia

La società tedesca AviAlliance vince il rinnovo delle quote del maggiore aeroporto di Grecia fino al 2046. E nel 2015 un’altra società aveva acquistato i diritti di altri 14 scali regionali

Che molto del destino economico della Grecia dipendesse dalla Germania lo avevamo capito ormai da tempo. E l’ultima tappa di un processo articolato si concretizza nella presa d’acciaio dei tedeschi su tutti i maggiori aeroporti della repubblica ellenica.

Dopo l’acquisto dei diritti di gestione di 14 aeroporti regionali nel 2015 da parte della società tedesca Fraport, ora è la società aeroportuale tedesca AviAlliance a vincere il rinnovo della concessione per vent’anni dell’aeroporto di Atene. La società tedesca entra con il 40% delle quote (insieme al gruppo greco Copelouzos, al 5%) della società aeroportuale di Atene, l’Aia.

La AviAlliance, che possiede al 49% l’aeroporto di Amburgo e al 60% quello di Dusseldorf, gestirà fino al 2046 per una somma di 600 miliioni di euro. Una cifra molto importante in vista della scadenza di luglio, quando Atene dovrà pagare 7 miliardi di euro di crediti.

Con l’ingresso di AviAlliance nella gestione dell’Eleftherion Venizelos, i tedeschi gestiscono ormai gli aeroporti delle due maggiori città della Grecia, Atene e Salonicco, oltre a una serie di scali turistici strategici come quelli di Creta, Corfù e Rodi.

Fonte: Il Giornale

Potrebbero interessarti anche...