Londra, l’aggressione brutale dei terroristi: in tre contro la ragazza in minigonna

 
Tra le centinaia di racconti dell’orrore della notte di Londra ce n’è uno se possibile più impressionante degli altri. I tre terroristi che si accaniscono, tutti insieme e negli stessi secondi, contro una ragazza in minigonna, colpita a coltellate. Sono molti i testimoni, anche italiani, che confermano la scena agghiacciante: non è chiaro chi fosse la ragazza, si teme ovviamente che sia tra le 7 vittime dell’attentato. Molti hanno letto il vile gesto delle bestie jihadiste come il simbolo del fanatismo, colpire brutalmente la ragazza innocente e indifesa perché “in minigonna”, troppo “occidentale”. Altri hanno direttamente tirato in ballo l’Islam, che sminuisce il ruolo della donna a tal punto da considerarla carne da macello per l’uomo e, di riflesso, per il terrorista.
 
liberoquotidiano

Potrebbero interessarti anche...