Dopo gli ultimi accertamenti non arrivano buone notizie per Biaggi: la prognosi resta riservata

 
Max Biaggi è ricoverato da otto giorni all’ospedale San Camillo di Roma, dopo quel terribile incidente sul circuito di Latina in sella ad una Supermotard. Dopo otto giorni resta nel reparto di Rianimazione dell’ospedale San Camillo di Roma e i medici non hanno ancora sciolto la prognosi.
 

Le costole rotte sarebbero 11 e non 9, come riferito da ‘La Gazzetta dello Sport’. E due di queste si sarebbero accavallate causando non poche difficoltà ai polmoni. Un quadro clinico preoccupante che richiederà mesi e mesi di riabilitazione, ma Max Biaggi resta per il momento fuori pericolo. Da qualche giorno mancano informazioni ufficiali dal profilo social di Bianca Atzei, che inizialmente aveva ragguagliato i fan del campione romano con frequenti notizie.

 

Da sottolineare che il Corsaro non ha mai perso coscienza, neppure l’8 giugno, quando sulla pista “Il Sagittario” è intervenuta l’eliambulanza per trasportarlo in ospedale nel minor tempo possibile. Una modalità di soccorso resa indispensabile per evitare il traffico della capitale. Due giorni dopo il ricovero si è reso necessario un intervento per installare un drenaggio toracico.

Al sei volte campione del mondo è stato drenato molto sangue da un polmone a causa dello pneumatorace e gli è stata praticata una epidurale per lenire il dolore che ha tenuto il pilota in uno stato di sedazione abbastanza profonda. I medici preferiscono mantenere cautela senza sciogliere la prognosi, in quanto questo tipo di infortuni ha svariate possibilità di complicazioni da mettere in conto. Le sue condizioni sono ufficialmente stabili secondo quanto riferito dai familiari, ma la situazione desta ancora delle preoccupazioni.

Potrebbero interessarti anche...