Lo scivolone di Marco Minniti: “ius soli legge di civiltà da approvare al più presto”

Scivolone? Inevitabile uscita di un politico che è pur sempre uno dei principali esponenti del Pd? Strizzatina d’occhio a quegli elettori che la prossima primavera andranno, finalmente, al voto? Scegliete voi. Certo è che quanto dichiarato oggi dal ministro dell’Interno Marco Minniti alla Festa de l’Unità fa a pugni con quel pragmatismo sulla scia del quale il titolare del Viminale è (quasi) sempre parso muoversi. “Sono d’accordo nell’approvare la legge sullo Ius soli. Il problema dell’immigrazione non c’entra nulla con questo progetto”.

Lo ha detto il ministro dell’Interno Marco Minniti parlando alla Festa dell’Unità di Pesaro. “E’ una legge di civiltà”, ha sottolineato, “ed è particolarmente ponderata. È elemento importante della politiche di integrazione e favorisce la creazione di un paese più sicuro non più debole. Sullo ius soli si gioca il futuro del nostro paese”, ha aggiunto Minniti: “Quelli che hanno colpito in Europa negli ultimi attentati non venivano da fuori ma erano persone non integrate nei loro sistemi. Se vogliamo più sicurezza”, ha rimarcato il ministro dell’Interno, “dobbiamo fare meglio e non far aspettare 18 anni per dare la cittadinanza a ragazzi che sono italiani”

 

http://www.liberoquotidiano.it/

Potrebbero interessarti anche...